Accordo quadro per gli impianti tecnologici degli immobili comunali

Palazzo di Città rimette a nuovo gli impianti tecnologici.

Il Comune di Altamura, in esecuzione della determinazione dirigenziale dello scorso novembre, intende individuare un unico operatore economico, mediante procedura aperta da espletarsi sulla piattaforma telematica della centrale unica di committenza EmPULIA, col quale concludere un accordo quadro per la manutenzione ordinaria degli immobili comunali relativamente alle componenti tecnologiche.

L’importo contrattuale utilizzabile è pari a 446.562,18 euro (comprensivo di oneri della sicurezza) di cui presumibilmente 298.000 euro per interventi di manutenzione edilizi, e 148.562,18 euro per interventi su immobili sottoposti a tutela.

Sono ammessi alla gara i soggetti costituiti da imprese individuali, anche artigiane, società commerciali, cooperative, consorzi tra cooperative e tra imprese artigiane, consorzi stabili, occasionali, associazioni temporanee.

L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da cauzione provvisoria dell’importo di 8.931,24 euro, pari al 2%, da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o garanzia rilasciata dagli intermediari iscritti nell’albo; dichiarazione di un istituto bancario, di una compagnia di assicurazione, o di un intermediario finanziario iscritto nell’albo contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva in favore dell’amministrazione aggiudicatrice; polizza assicurativa con un massimale pari a 446.562,18 euro per i danni da esecuzione, e responsabilità civile con un massimale pari a 500.000 euro.

I concorrenti devono essere in possesso di attestazione Soa, in corso di validità, che documenti, in sede di gara, la capacità dell’impresa di eseguire, direttamente o in subappalto, opere pubbliche di lavori con importo a base d’asta superiore a 150.000 euro.

La durata dell’Accordo Quadro è stabilita in un massimo di tre anni consecutivi decorrenti dalla data di stipula del contratto. Il termine perentorio presentazione offerte è alle ore 12,00 del giorno 19 gennaio 2015.

Il portale EmPULIA il giorno 22 gennaio 2015 provvederà all’esame della documentazione, ai fini dell’ammissione delle imprese partecipanti e eventuale apertura delle offerte economiche; l’individuazione del soggetto contraente sarà effettuata dopo la verifica e l’eventuale esclusione dei concorrenti per cui si accerti che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi.

L’offerta è ritenuta valida per 180 giorni dalla data dell’esperimento della gara.